top of page

Psiche e Intestino: cosa c'è dietro le somatizzazioni intestinali

Eccoci qui con una nuova serie di articoli dedicati all'argomento somatizzazioni, che è il fulcro del mio lavoro come naturopata.


Apriamo questa rubrica dedicata a degli argomenti così importanti e ancora purtroppo poco presi in considerazione, parlando di intestino.


Chi mi conosce e mi segue da un po' di tempo sa perfettamente in che modo approccio alla salute e alla cura dello stile di vita: per me la salute è perfetta armonia tra il piano fisico, energetico, psico-emotivo e spirituale.

Nella mia visione della salute e nell'aiuto concreto che offro alle persone che si rivolgono a me, i piani energetici hanno la stessa importanza del piano fisico e vengono presi in considerazione donando loro le attenzioni che meritano.


Tutti questi piani di cui siamo composti concorrono quotidianamente alla salute o al malessere. In ogni istante ciò che siamo profondamente, il modo in cui pensiamo, il modo in cui ci emozioniamo determinano l'equilibrio delle nostre funzioni fisiologiche.

Per questo possiamo parlare di psico-somatica (anche se a me questo termine non piace), ma ve lo riporto per rendere l'idea di ciò di cui andremo a parlare.


Dai sempre più numerosi studi effettuati negli ultimi decenni sappiamo come la salute dell'intestino sia strettamente collegata all'attività psichica e viceversa. Si parla infatti di un vero e proprio asse ''Intestino-Cervello'', in cui la comunicazione tra i due sistemi è continua e immediata.



Probabilmente avrete già sentito parlare di questo asse, su cui non mi voglio soffermare più di tanto nei tecnicismi. Quello che mi interessa trasmettervi oggi è il cosa generalmente somatizziamo a livello intestinale.



Dobbiamo però fare una premessa iniziale:


L'intestino è il tratto del tubo digerente che va dal piloro all'ano; si distinguono due segmenti anatomici principali:


-Intestino tenue (duodeno, digiuno, ileo)

-Intestino crasso (cieco, colon e retto)


A livello fisiologico queste strutture hanno il compito di trasformare, assorbire, trattenere ed eliminare tutte le sostanze che introduciamo dall'esterno.



A livello energetico le funzioni sono le stesse, traslate ad un piano psichico.

Per capire cosa sta avvenendo dentro di noi, basta capire in che modo è coinvolta la nostra fisiologia.


L'intestino tenue ha la funzione di assorbimento delle sostanze nutritive.

I problemi al tenue riguardano la nostra incapacità di assimilare esperienze (fare sempre gli stessi errori per esempio) o di accettarle e come conseguenza ci ribelliamo.


L'intestino crasso è il luogo in cui vengono riassorbite numerose sostanze e la struttura deputata all'escrezione.

Il crasso rispecchia la nostra capacità espellere e di lasciar andare ciò che non è più necessario.



Quando non riusciamo a vivere in equilibrio queste funzioni si possono manifestare:


- Stipsi: trattenersi eccessivamente dal fare/dire determinate cose

- Diarrea: rifiutare categoricamente determinate situazioni o parti di noi



 



Dobbiamo inoltre ricordare che l'area intestinale è governata e gestita energeticamente dal 2° chakra. Quando l'energia del 2° centro non fluisce armoniosamente, il disequilibrio si manifesta anche a livello fisico.



Il secondo chakra ha a che fare con:


- Il sentire profondo

- Il mondo emotivo/affettivo

- Sensibilità

- Il piacere

- Sessualità

- Paure di vario genere


Altre tematiche che riguardano le cause energetiche legate all'intestino sono quindi:


- Difficoltà nel gioire e provare piacere nel fare le cose

- Paura di perdere il controllo

- Difficoltà a lasciarsi andare




Queste sono alcune delle macro categorie che riguardano le problematiche legate all'intestino.


Chiaramente sono delle informazioni generali, in cui certamente potrete riconoscervi, ma per andare dritti al punto nella comprensione del malessere è necessario individuare esattamente la difficoltà della singola persona e le modalità con cui la manifesta nel suo contesto quotidiano, per aiutarla in modo specifico.


Ogni persona è unica e necessita di attenzioni personalizzate, perchè uno stesso disturbo può derivare da cause opposte, e sta al professionista individuare il trattamento più opportuno.



Nelle mie consulenze do moltissima importanza a questi aspetti, rendendo consapevole la persona di come ogni giorno nutre il suo malessere con pensieri, atteggiamenti ed emozioni dissonanti rispetto a ciò che quella persona è davvero e la supporto con dei rimedi naturali specifici.


Non dimenticate inoltre che la salute intestinale sul piano fisico dipende da tanti fattori:


- L'alimentazione

- Carico tossinico

- Abitudini errate

- Stile di vita sregolato (sedentareità, sonno disturbato)

- Postura



Metto però sempre l'accento sugli aspetti energetici per tre motivi:


1) Perchè è la mia specializzazione

2) Perchè nessuno li prende più di tanto in considerazione

3) Perchè svolgono un ruolo decisivo. Molte persone non riescono a stare meglio nonostante l'alimentazione corretta e uno stile di vita sano perchè non si sono occupati degli aspetti più sottili




Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo con i vostri amici per diffondere la consapevolezza sul rapporto corpo-mente!







81 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page